Archivio tag: scuola

Il recinto per bambini è utile negli asili e nelle scuole?

Tutti ormai sanno che in commercio sono disponibili molte diverse tipologie di elementi di sicurezza che possono essere inseriti negli asili e nelle scuole al fine di proteggere i bambini da ogni possibile incidente. Tra i prodotti più utili ricordiamo i cancelletti, ad esempio, oppure i paraspigoli, ma in questi ultimi tempi è arrivato sul mercato anche un nuovo prodotto, il recinto  per bambini. Il recinto per bambini è un prodotto molto discusso. In molti infatti si chiedono se sia realmente utile negli asili e nelle scuole.

A nostro avviso si tratta di un prodotto utilissimo: grazie al recinto per bambini è infatti possibile delimitare delle aree gioco sicure al cento per cento in cui i più piccoli possono muoversi liberamente senza correre alcun tipo di pericolo. I recinti per bambini sono realizzati in plastica in modo da risultare antiurto e in modo da poter essere utilizzati senza alcun tipo di problema anche all’esterno. La possibilità di utilizzarli nei giardini di asili e scuole è di fondamentale importanza, sono proprio queste aree esterne infatti solitamente le meno sicure degli istituti scolastici.

Ovviamente vi consigliamo di scegliere solo recinti per bambini che siano molto colorati. In questo modo i più piccoli si avvicineranno a questo prodotto in modo allegro e spensierato, senza vederlo come una barriera bensì come un elemento giocoso, in armonia con l’ambiente in cui sono soliti giocare per tutta la giornata.

Vi consigliamo inoltre di optare solo per le versioni in possesso di sistema rotazionale: grazie a questo sistema infatti è possibile garantire al recinto una lunga durata nonostante l’utilizzo quotidiano che ne viene fatto.

Dovete inoltre sempre accertarvi che si tratti di un prodotto certificato: i prodotti a norma vi permettono di evitare ogni genere di multa, multe che per il settore della sicurezza all’infanzia possono essere davvero molto salate, e soprattutto vi permettono di garantire ai vostri piccoli ospiti il meglio che ci sia sul mercato. Vi ricordiamo che le norme che devono essere soddisfatte sono UNI EN 71-1-1:2013, UNI EN 71-2:2013 e UNI EN 71-3:2013.

Sono molte le aziende che potete scegliere per acquistare il vostro recinto per bambini. Noi vi consigliamo la Piesse, una delle realtà italiane specializzate in prodotti per la sicurezza che sta cercando di fare del Made in Italy il suo punto di forza. Tutti i suoi prodotti sono certificati e a norma, sicuri e ovviamente anche molto curati dal punto di vista estetico, disponibili infatti in un’ampia gamma di colori allegri adatti ai più piccoli.

Avete a disposizione sul sito internet ufficiale uno shop online davvero molto pratico: potete infatti effettuare i vostri acquisti in pochi semplici click e ricevere l’ordine nel giro di poco tempo direttamente presso il vostro domicilio o la sede dell’asilo o della scuola. E ricordate che potete anche richiedere un preventivo online, personalizzare alcune tipologie di prodotti in base ai vostri spazi e contattare il centro assistenza per ogni informazione, dubbio o problema.

Un’azienda insomma la Piesse che, nonostante la sua giovane età, rispetta al cento per cento i suoi clienti ed è in grado di garantire una professionalità davvero senza eguali.

Gli studenti riformano il Catasto con l’Osservatorio del mercato immobiliare

“La riforma parte dal basso”: questo è lo spirito che ha animato una serie di iniziative di riforma del catasto. I progetti sono partiti da Siracusa, dove il Comune ha scelto di creare un’opportunità di lavoro per i ragazzi che ora studiano per diventare geometri.

 

Se il decreto ministeriale ha richiesto la verifica e l’aggiornamento dei dati catastali per quasi 72 milioni di immobili di diverso tipo, ogni Comune si organizza a modo suo per dare una revisione totale al Catasto. Il decreto aveva già provveduto a dare una prima soluzione indicando il coinvolgimento delle scuole e il Comune di Siracusa ha provveduto immediatamente.

 

I ragazzi che aderiranno al progetto riceveranno crediti formativi riconosciuti e potranno utilizzare questa esperienza a fini curriculum. Per poter aggiornare i dati di migliaia di immobili, gli studenti potranno usare le direttive dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) per le quotazioni immobiliari.

 

Diversi i fattori da tenere in conto per una valutazione scientifica dei diversi immobili che insistono sul territorio siracusano:

 

  • Il valore per metro quadro degli appartamenti;
  • La classe di appartenenza degli immobili;
  • Eventuali fattori che possono incidere sulla rendita (posizione dell’appartamento, estensione, ecc.).

 

L’OMI è stato ritenuto utile non solo per le disposizioni in materia, ma anche per le ricerche periodiche che effettua sull’andamento del mercato immobiliare italiano.

 

In questo lavoro, i ragazzi saranno aiutati non solo dal modello dell’Osservatorio del mercato immobiliare, ma anche dall’Agenzia del Territorio (Agenzia delle Entrate), che verificherà i dati riportati e provvederà ad aggiornare il Catasto.  L’iniziativa consentirà, al termine del percorso formativo, non soltanto di acquisire competenze preziose per il mercato del lavoro, ma anche di imparare divertendosi materie come la topografia, difficile da insegnare con i metodi tradizionali.

 

L’iniziativa, che prevede l’uso delle quotazioni immobiliari OMI e delle nuove direttive del decreto del Governo Renzi, sarà riservata agli studenti del quarto e del quinto anno per geometri. Gli istituti tecnici sono un primo passo importante per creare un ponte tra scuola e lavoro: la Riforma del Catasto parte dal basso e dimostra ancora una volta quanto dare fiducia ai ragazzi porti a minori costi per la Pubblica Amministrazione e un passo in avanti per chi oggi vuole superare la recessione economica con creatività.